La Borsa

di Clarissa

La borsa e’ un oggetto prezioso. Ci tieni i soldi, i fazzoletti di carta, le chiavi di casa, piu’ tutta una serie di giargiattole che noi donne spatarriamo dentro e che facciamo sempre fatica a trovare ma che sono li’ a portata di mano.

Un vecchio vocabolario Zingarelli datato 1959 defisce borsa un “sacchetto di varie forme per tenervi i denari”. Insomma e’ un posto dove tieni i soldi per poi tirarli fuori quando devi fare degli acquisti. Sai benissimo quanti soldi hai messo nel portafoglio e da li’ non spariscono a meno che tu non venga scippato come quasi sicuramente e’ successo a tutti almeno una volta nella vita (io sono arrivata a 5 volte).  Cosi’ quando vai dal panettiere o dal giornalaio e ti viene presentato il conto, tiri fuori i soldi e paghi.

E allora, qualcuno mi sa spiegare il perche’ viene chiamata Borsa quell’edificio dove avvengono le contrattazioni fatte con i nostri soldi?
Se i soldi nella nostra borsa si comportassero allo stesso modo, con tutti gli alti e bassi che settimanalmente affliggono quella Borsa, rischieremmo di fare una figuraccia la prossima volta che entriamo in un negozio.

Immaginatevi la scena dal giornalaio:
“Salve posso avere La Settimana Enigmistica?”
“Certo. Ecco qui. Fanno 1.30 euro”
“Ops, mi scusi, oggi nella borsa ho solo 90 centesimi di euro. Dovro’ aspettare domani che la Borsa si riprenda sperando di averne abbastanza… Torno domani, o forse dopodomani. Anzi, torno quando ho abbastanza soldi.”

Giusto per rendere l’idea, questo e’ stato l’andamento della Borsa di Milano nella scorsa settimana.

25 maggio: +0.36%
24 maggio: +1.13%
23 maggio: -3.68%
22 maggio: +3.41%
21 maggio: -0.28%
settimana 14-18 maggio: -7.1%

Un giorno si esulta di euforia e si parla di ripresa economica, riduzione della spesa pubblica, accordo delle parti sociali, e cosi’ via ed il giorno dopo si bruciano miliardi di euro come fossero foglie secche da eliminare dal giardino di casa… Ma come? Le parti sociali non si erano appena messe d’accordo? Che e’ successo nella notte? Hanno ricominciato a litigare? E chi ha sperperato tutti i soldi pubblici la notte scorsa???

E allora in tutto questo baradan, io un nuovo nome da dare alla Borsa lo vorrei suggerire. Chiamiamola ALTALENA cosi’ anche se non siamo economisti provetti, sappiamo tutti che cosa aspettarci.

Annunci